Libri – cosa ho letto ultimamente #2

Questi ultimi mesi ho letto alcuni libri favolosi e che consiglierei con tutto il cuore, mentre altri mi hanno delusa leggermente e ho fatto difficoltà a finirli, ma è sempre così che funziona: non sempre tutti i libri sono al top.

La lettura è una mia grandissima passione e vorrei tanto riuscire a leggere molto di più, però sfortunatamente non posso dedicare l’intera giornata a questo hobby.

Questa volta ho letto maggiormente libri psicologici e che trattano il tema dell’amore tormentato e difficile.
Solitamente non mi piacciono i libri che trattano l’amore ma questa volta mi sono lasciata trascinare, ma i prossimi mesi cercherò di leggere altri generi.

Dr. Susan Forward e Donna Frazier : Il senso di colpa. Quando le persone usano il ricatto morale per manipolarci

Questo è stato il mio libro preferito!
L’ho letto in pochi giorni perché non riuscivo a lasciarlo più una volta iniziato. Infatti la notte, nonostante la stanchezza non riuscivo a staccarmi.

L’autrice, una terapeuta molto famosa, parla di come molte persone intorno a noi utilizzano il cosiddetto FOG (nebbia) che lei identifica come Fear (paura) Obligation (obbligo) e Guilt (senso di colpa) per manipolarci.

Dalle relazioni familiari a quelle di lavoro amicizia e quelle con il proprio partner l’autrice spiega con vari esempi pratici e reali come può avvenire la manipolazione sentimentale nella nostra vita e come potremmo evitarla.

Il libro è diviso in due grandi parti:

  • la prima ci aiuta a capire la corruzione sentimentale e come si presenta spiegandoci tutti gli eventi che la compongono, come avviene, come riconoscerla e ci spiega che c’è bisogno di 2 persone purché essa accada;
  • nella seconda parte invece ci aiuta a trasformare le nostre intenzioni in azioni e a far smettere la corruzione sentimentale con esempi molto pratici e semplici da realizzare per poter così costruire delle relazioni sane non solo con le persone che ci vogliono corrompere, ma anche con noi stessi.

Il libro si concentra molto su noi stessi e non sulla parte che usa la manipolazione aiutandoci a capirci e combattere i sentimenti che ci costringono a rimanere in una relazione tossica.

Ho scritto questo libro per tutti coloro che lottano per poter rimanere vicino ad un partner, un collega o un amico che soffoca una relazione importante oppure necessaria con schemi malefici di manipolazione.

In ogni relazione esistono giochi di ruolo e piccole corruzioni sentimentali, ma alcune volte questi diventano veri e propri giochi di potere che danneggiano il nostro rapporto.

Un rapporto in cui c’è la corruzione, è un rapporto destinato a morire. Non c’è più comunicazione e l’amore e l’affetto tendono a sparire con il tempo, proprio perché la persona che ci corrompe non ci fa sentire più al proprio agio nella loro presenza.

Consiglierei a chiunque questo libro perché mi ha aiutata a migliorare le relazioni che ho con le persone intorno a me.

Classificazione: 4 su 5.

Salvatore di Salvo : Depressione, ansia e panico: la terapia psicologica

Visto quanto ho amato il libro precedente ho deciso di approfondire ulteriormente e così ho cercato altri libri che mi aiutano a capire me stessa.

Ho letto questo che spiega la differenza tra la cura delle crisi depressive tramite la terapia psicologica e quella tramite farmaci.
Infatti spiega che l’assunzione di farmaci, per quanto riguarda le crisi depressive, ha come scopo finale quella di ridurre l’interferenza di quest’ultima nella vita sociale.

Spesso, però, capita che non si riesce ad individuare il motivo che causa tale cresi, in quanto esso si trova nell’inconscio, quindi per questo la terapia psicologica diventa fondamentale.

Il libro è molto chiaro e nonostante la complessità dell’argomento è molto facile da capire. Inoltre fornisce anche degli esempi per spiegare meglio la necessità della psicoanalisi e il miglioramento che essa può fornire.

Classificazione: 3 su 5.

Salvatore di Salvo: Depressione, ansia e panico: mali curabili

Dello stesso autore ci sono moltissimi altri libri, ma ho scelto di leggere questo che approfondisce ulteriormente sulla terapia psicologica.

Questo libro spiega in cosa consiste la depressione, ansia e il panico e spiega come questi sono dei mali curabili.

Inoltre viene aperto il dibattito sulle varie problematiche che un individuo si pone, scoraggiandolo di chiedere aiuto, in quanto uno psichiatra viene visto come un “medico dei pazzi” perciò chiedendo aiuto equivale ad essere matto.
Un altro grande pregiudizio consiste nel fatto che molti pensano che la “volontà” aiuta un individuo a curarsi dalla depressione e se non si riesce a guarire non c’è abbastanza volontà che però non fa altro che aumentare il senso di colpa nei pazienti.

Consiglio vivamente questi due libri.

Potete trovarli su Amazon Kindle e sono gratuiti.

Classificazione: 3 su 5.

Catullo: Pesie

Ho acquistato questo libro perché volevo una lettura più leggera, visto la complessità dei libri psicologici, orientandomi così a scegliere delle poesie.

Anche se devo dire delle poesie non sono sempre una lettura semplice, in quanto contengono molte interpretazioni e significati diversi.

Ho sentito parlare tantissimo di Catullo, per questo mi sono creata delle aspettative molto alte.
Purtroppo devo dire che mi ha delusa un pochino perché mi aspettavo di più. Forse perché ho amato tantissimo “Eroidi” di Ovidio e il mio standard per le poesie è alle stelle.

Classificazione: 2 su 5.
Annunci

Lev Tolstoj: La sonata a Kreutzer

“A Kreutzer” è la sonata nr.9 di Beethoven ed è ciò che portò il protagonista (un nobile), ad uccidere la propria moglie, condotto dalla gelosia perché la sospettava di compiere adulterio con il musicista Thruhacevski.
Vengono così evidenziati gli ideali di Tolstoj e la sua opinione sui matrimoni del XIX secolo ed evidenzia così la situazione difficile in cui si trova una donna in una società in cambiamento.


La storia è molto intrigante e mi ha mantenuta con il fiato sospeso.
Non riuscivo a lasciarlo perché mi incuriosiva sempre di più la trama.
Questo è stato il mio primo libro di Tolstoj e sicuramente non sarà l’ultimo perché ho già acquistato anche “Guerra e pace” e non vedo l’ora di leggerlo.

Classificazione: 3.5 su 5.

Alexandre Dumas (figlio) : La signora delle camelie

Questo rientra nella categoria dei libri che ho letto d’un fiato e alla fine devo ammettere che ho quasi pianto.
La storia dell’eroina è molto conosciuta ed è un evento realmente accaduto tra la protagonista e l’autore.

Marguerite Gautier, chiamata anche la signora delle camelie, era una rinomata amante e Armand Duval (Dumas) di innamorò di lei a primo istante.
Nel libro viene rappresentata la storia d’amore tra i due e tutte le difficoltà che hanno affrontato entrambi, a causa dello stile di vita stravagante di Marguerite che non riesce a stare troppo alla larga da una vita piena di eccessi e lusso.
Nel racconto, l’eroina viene spesso rappresentata come una donna molto fredda senza sentimenti, però alla fine viene rappresentata il suo lato sentimentale.
Il libro è molto scorrevole e facile da leggere.

Nel libro si parla spesso del libro “Manon Lescaut” di Prévost. La storia si basa molto su questo libro che Armand Duval regalò alla sua amante lasciandole una nota d’amore sulla prima pagina.

Classificazione: 4 su 5.

Antoine-François Prévost : Manon Lescaut

Tutti conoscono la storia di Dumas, ma questa non è così tanto famosa di Prévost.

Ho acquistato questo libro perché ho amato tantissimo il precedente, siccome questo è stata una grandissima fonte d’ispirazione per “La signora delle Camelie” ho deciso di leggerlo subito dopo.


Racconta la storia di due amanti che si amano follemente ma non sono felici.


Descrive l’amore allo stato puro, quello carnale e che ti porta ad allontanare il ragionamento logico. L’amore è fortemente tormentato e corrotto da tutte le persone che si trovano intorno ai due personaggi principali, perché Manon è un’amante molto famosa.
Nel racconto, il personaggio si ritrova spesso a lottare contro l’amore intenso e carnale verso la dolcissima Manon e la sua inclinazione religiosa e il desiderio di una vita felice e tranquilla.

Avendo letto quello di Dumas , questo mi è sembrato troppo semplice e a tratti scontato.

Classificazione: 2.5 su 5.

Sun Tzu: L’arte della guerra

Questo libro è molto famoso ed è applicabile anche nei giorni d’oggi perché le tattiche affrontate nel libro vengono applicate nelle strategie di marketing, ma anche per giochi sportivi, in politica e tutte quelle situazioni in cui si desidera combattere un cosiddetto “nemico”.

Considero che questo libro dovrebbe essere letto da tutti per cultura personale e per sviluppare una mentalità competitiva.

Gli insegnamenti sono divisi in piccole pillole spiegate facilmente e vengono sottolineati sia gli aspetti positivi che quelli negativi di tale insegnamento.
Ci insegna ad analizzare ogni situazione da tutte le prospettive, anche da quelle che non vediamo a primo impatto e scegliere la strategia adatta alle nostre esigenze e alla nostra posizione attuale.

Classificazione: 3.5 su 5.

Jules Verne: Il vulcano d’oro

Questo libro è uno dei meno conosciuti di Jules Verne, però io l’ho trovato molto accattivante.


Parla dell’avventura e delle peripezie di 2 fratelli che dopo la morte di uno zio lontano, ricevono in dono un terreno che secondo alcuni si pensa di essere ricco d’oro.
Il libro sottolinea molto i tratti caratteriali completamente diversi dei due fratelli, uno inclinato ad avere una vita tranquilla e pacifica, mentre l’altro continuamente assetato di avventura.
I due partono per l’avventura e dopo tanti eventi a loro discapito trovano la mappa di una montagna che contiene tantissimo oro, che poi si è rivelato di essere un vulcano ancora attivo.

Questo è stato il mio primo romanzo di Jules Verne e mi è piaciuto tantissimo, non amo i romanzi d’avventura e pensavo che avrei fatto fatica a finirlo, ma lo stile in cui è scritto è molto accattivante e con ogni capitolo diventa un po’ più interessante.

Classificazione: 3 su 5.

Sarah-Jane White: 49 quick ways to market your business for free

Si trova nella sezione E-book gratuiti su Amazon in formato Kindle.


L’ho letto perché speravo potesse aiutarmi con il blog, però devo dire che il libro è abbastanza datato e i consigli sono basilari. Molte delle cose consigliate le metto già in pratica.

Sembra quasi un articolo di un blog trasformato in formato E-book.
In poche pagine vengono consigliati vari siti e strategie che sono completamente gratuite in cui potete pubblicizzare la vostra attività per monetizzarla e guadagnare più clienti o lettori sul proprio blog.

Non lo consiglierei perché offre pochissimi consigli utili.

Classificazione: 0.5 su 5.

Umberto Eco: Costruire il nemico e altri scritti occasionali

In realtà mi aspettavo molto altro da questo libro. Avendogli dato il titolo “Costruire il nemico” mi aspettavo qualcosa molto simile a “L’arte della guerra” su Sun Tzu, ma il realtà questo libro non è altro che una raccolta di scritti occasionali o discorsi fatti da Umberto Eco in varie occasioni.

Nonostante i temi affrontati sono molto interessanti e fanno nascere vari dibattiti, mi aspettavo tutt’altro per questo ho dovuto fare un grandissimo sforzo per finire di leggerlo.

Classificazione: 2 su 5.

Malcolm Gladwell : What the dog saw and other adventures

Questo libro è ottimo per poter costruire una mentalità che ci spinge ad analizzare ogni problema da tutte le prospettive.


Il titolo del libro è una storia descritta nel libro di un cane “aggressivo” e di come il padrone non sapendo più cosa fare lo porta da un addestratore e quest’ultimo si accorge che l’aggressività del cane è data dall’insicurezza e il timore del padrone.
Quindi mentre noi dall’esterno vediamo un cane aggressivo e irrequieto, il cane vede il suo padrone insicuro e timoroso, cosa che lo spinge ad essere protettivo e aggressivo.

Il libro tratta tantissimi temi: dall’invenzione del ketchup, a quello della pillola fino al motivo del fallimento del Challenger.

Questo libro fa riflettere molto sul modo in cui capiamo il mondo circostante e noi stessi, l’autore infatti prende piccoli argomenti per poter così spiegare un evento molto più grande e d’impatto sul mondo odierno.
Mi piace molto o stile di Malcolm Gladwell e che mi spinge a riflettere moltissimo sugli argomenti affrontati.

Classificazione: 3.5 su 5.
Annunci

Subscribe

Contattaci

7 Thoughts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...